3 caffè al giorno tolgono il medico di torno

Una ricerca scientifica condotta dalle università di Southampton ed Edimburgo sottolinea come bere caffè riduca il rischio di tumore del 18%.

L’incidenza del caffè sulla salute è spesso oggetto di studi scientifici. Una nuova meta-analisi, condotta dalle università di Southampton ed Edimburgo collazionando circa 200 precedenti indagini, infatti, sostiene che concedersi fino a quattro caffè è efficace specialmente nel prevenire alcune tipologie di tumori, le malattie cardiocircolatorie, nel combattere il diabete, la demenza senile e i problemi al fegato.

Il consumo di caffè è legato a un più basso rischio di morte prematura, qualunque ne siano le cause, e in particolare il numero vincente di tazzine giornaliere pare proprio essere il 3. I dati sono stati messi in comparazione con quelli di chi non beve caffè.

L’autore dello studio, il dottor Robin Poole, fa riferimento a un tetto “sicuro” di 400 milligrammi di caffeina al giorno. Tradotto in tazzine di espresso, meno ricche di caffeina rispetto a una tazza di americano, equivale a circa cinque caffè, come limite oltre il quale i rischi dell’assunzione superano i benefici.

Anche se lo studio conclude che la bevanda è sicura per la maggioranza della popolazione, i medici non dovrebbero essere incoraggiati a somministrarla per ragioni di salute.

Sulla base dei dati raccolti, gli autori, sconsigliano comunque l’assunzione alle donne incinte mentre per gli altri il consiglio di bere tranquillamente il caffè, ma rimanere alla larga da dolci poco salutari che spesso lo accompagnano.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori