VIDEO – 8 serie tv da recuperare sotto l’ombrellone

Finalmente possiamo rilassarci. A casa o sotto l’ombrellone, tra un gioco in spiaggia ed un buon libro, possiamo recuperare le serie tv lasciate da parte durante l’anno. Di seguito 8 serie tv assolutamente da non ri-perdere.

Nel vasto oceano dello streaming scegliere solo 8 serie tv non è affatto semplice. Se si considera che al giorno d’oggi anche serie tv del calibro di Lost, consacrata  sui normali palinsesti televisivi, sono state trasbordate sulle varie piattaforme di streaming, scegliere diventa davvero difficile. Ecco perchè ci soffermeremo solo sulle più recenti. Ovvio che se la vostra sarà una vacanza prolungata, o che della spiaggia non avvistiate nemmeno un granello di sabbia, una maratona di Game of Thrones, Narcos, Suits, o anche Breaking Bad è sempre consigliata.

Parlando di mostri sacri, per chi come noi si sente nostalgico degli anni 90/2000, da rivedere assolutamente FRIENDS. Appena lo si nomina subito parte in testa la musichetta della sigla. Una serie che non ha bisogno di presentazioni, per chi come noi ha qualche anno sulle spalle. Per i più giovani del settore invece vi basti pensare che è una delle serie tv più divertenti di sempre. Basta prendere una puntata a caso per ridere di gusto, senza bisogno di doppi sensi o parolacce. Oltre ad un cast d’eccezione naturalmente, che annovera nomi come Jennifer Aniston e Courteney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc, Matthew Perry and David Schwimmer.

La generazione immediatamente successiva ha lo stesso tipo di rapporto con THE BIG BANG THEORY. Vi sfidiamo a prendere una puntata a caso tra le 11 stagioni ed a non ridere dall’inizio alla fine. In più ha quel tocco di nerd scientifico che ormai è” il nuovo sexy” . Stesso discorso per la sigla e parte subito ” THAT ALL STARTED WITH A BIG BANG, HEY!”.

Partiamo ora con la vera lista delle otto serie tv da non ri-perdere.

Le terrificanti avventure di Sabrina

Vi lasciamo qui il link della recensione.

Sembra un pò la fiera della nostalgia ma vi possiamo assicurare che non è così. Le terrificanti avventure di Sabrina ha ben poco a che vedere con Sabrina vita da strega che tutti ricordiamo. Ovviamente la storia di base è la stessa, ma questa serie è tratta dai fumetti Archie, quindi assume una venatura molto più dark, a volte anche un pò horror. Bella la fotografia, stupende le zie e l’ambientazione che sembra un pò sospesa in un limbo, da qualche parte negli anni 70, rende tutto molto più interessante.

Le due stagioni sono disponibili su Netflix.

Sex Education

Che dire…ADORABILE. Non nel senso tenero e patetico ovviamente, è una teen comedy che riesce a strizzare l’occhio anche ai più maturi. Parla delle prime esperienze di una scolaresca britannica attraverso i “consigli” di Otis, il protagonista, che diventa un terapista sessuale pur avendo evidenti problemi con la sua sessualità. Non si riduce tutto a questo però, vengono trattati anche argomenti molto più importanti come l’aborto, l’omofobia, il cyberbullismo, le famiglie arcobaleno, il femminismo e tanto altro ancora. Se non dovesse bastarvi  possiamo aumentare la posta solo con un nome, Gillian Anderson, la Dana Scully di X-files che interpreta la madre di Otis. Vi lasciamo qui il link della recensione.

Disponibile su Netflix con la prima stagione.

The Marvelous Mrs Maisel

Passiamo alla concorrenza. Le prime due stagioni della Signora Maisel sono disponibili su Amazon Prime Video. Esilarante! Non ci sono altre parole. La rivincita delle donne tradite in una chiave inedita. La adorerete.

Vi lasciamo qui il link della recensione

The Umbrella Accademy

Una serie di super eroi disfunzionali, isirati al fumetto, che portano la firma di Gerard Way, fondatore della band My Chemical Romance. 7 eroi nati all’improvviso nella parti più disparate del mondo, tutti adottati dal miliardario sir Reginald Hargreeves che fonda l’Umbrella academy per insegnare loro come comandare i superpoteri che gli sono stati dati. Dalla super forza ad altri veramente strani come modificare la realtà tramite delle bugie, sollevare oggetti ma solo se non si indossano le scarpe, o custodire mostri provenienti da un’altra dimensione nel proprio corpo. Assolutamente da non perdere.

Hill House

Da paura e fa paura! Una storia fatta di spaventi, morte ed eventi soprannaturali ma che in più di un’occasione travalica il genere (letterario e cinematografico) da cui proviene per diventare universale. E probabilmente immortale. Uno dei migliori prodotti Netflix.

Disincanto

Una nuova serie fantasy targata Matt Groening. Il papà dei Simpson è di per sè sinonimo di garanzia ma Disincanto prende spunto dai “cugini gialli” e Futurama per creare qualcosa di più epico che strizza l’occhio a nerd di ben altro spessore. Per non parlare del fatto che l’eroina di questa serie, disponibile su Netflix, è una principessa alcolizzata che scappa dal “principe azzurro” per intraprendere esilarati avventure, affiancata da un elfo di nome Elfo ed un demone personale di nome Luci. Vi lasciamo qui il link della recensione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è borghi-suburra.jpgSuburra

Se avete amato Romanzo criminale non potrete fare a meno di Suburra. Proprio come per il capolavoro di Placido, Suburra è il prequel del film di Sollima.  Il cast non ha pecche. Si parte da Borghi, richiamato a interpretare Numero 8 come nel film,  Giacomo Ferrara, che è di nuovo Spadino, alias Alberto Anacleti, e Adamo Dionisi, ancora l’indimenticabile Manfredi Anacleti. Il Samurai invece non ha più la faccia di Amendola, ma quella di Francesco Acquaroli, e fanno la loro comparsa diverse figure nuove, tra cui quelle centrali di Sara Monaschi (Claudia Gerini), moglie di un imprenditore che lavora in Vaticano, e Amedeo Cinaglia (Filippo Nigro), politico disilluso che si fa corrompere quando vede che la sua carriera è a un punto morto. Disponibile su Netflix le prime due stagioni.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è una-serie-di.jpgUna serie di sfortunati eventi

Tratto dai romanzi di Lemony Snicket,  pseudonimo di Daniel Handler, e pubblicati tra il 2000 ed il 2006. Una serie di libri per ragazzi che racconta le disavventure degli orfani Baudelaire, Violet, Klaus e Sunny e che ha già visto un adattamento, bem riuscito,  nel 2004 con protagonista quella che era una delle star del momento, Jim Carrey e la presenze di una delle più grandi del cinema Hollywoodiano, Meryl Streep. Rimasti orfani a causa di un incendio vengono affidati alle “cure” del perfido conte Olaf,  interessato solo ai loro soldi, interpretato dal LEGEN DARIO Neil Patrick Harris  Ma l’eredità è bloccata fino al compimento della maggiore età della più grande dei tre, Violet. Brillante e ironico nonostante racconti una storia dichiaratamente triste, disponibile su Netflix con le prime 3 stagioni.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori