50° anniversario dei Doors: Fun House Project celebrano la band al Moses

A 50 anni dall’uscita del primo album “The Doors”, I Fun House Project, storica tribute band napoletana, celebrano la band di Los Angeles. L’obiettivo è quello di rendere omaggio alla band di Jim Morrison riproponendo i brani della mitica formazione di Los Angeles in modo molto fedele.

I FUN HOUSE PROJECT (meglio conosciuti come Doors Napoli) nascono a Napoli nel 1999 da un’idea di Junior Graziano (ex vocalist dei Neuralia), che, insieme al fratello Carlo Maria Graziano (batterista degli Gnut e di Gino Fastidio) forma il primo nucleo della band. Già dalle primissime apparizioni la band è seguita da un pubblico trasversale e sempre molto numeroso, il che li spinge a perfezionare sempre di piu’ lo spettacolo, accompagnando le esibizioni con la proiezione di video e filmati dei Doors.

Dopo centinaia di concerti, e l’alternarsi di diversi chitarristi, nel 2007 si aggiunge alla band Gianpaolo Impero (chitarrista dei Minerva), grande conoscitore del repertorio dei Doors, che riesce ad affinare ulteriormente le esibizioni della band.

Nel 2012, con l’obbiettivo di rendere il live sempre piu’ fedele alla formazione dei Doors, la band sceglie di esibirsi senza basso. Entra così nella band il tastierista Antonio Tedeschi

Attualmente la band è formata da 4 elementi:

Junior Graziano: Voce, (ex Neuralia)

Antonio Tedeschi: Keybords

Gianpaolo Impero: Chitarra

Carlo M. Graziano: Batteria (Gnut e Gino Fastidio).

C.S.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori