Abu Dhabi, il Salvator Mundi di Leonardo Da Vinci è disperso

L’opera comprata da un principe saudita per 450 mln di dollari avrebbe dovuto essere esposta a fine 2018 ma lo staff del museo conferma di non sapere dove sia.

Battuto all’asta per 450 milioni di euro a novembre del 2017, il quadro doveva partecipare alla mostra al Louvre di Abu Dhabi già dalla fine dello scorso anno, ma da mesi non vi è traccia della sua presenza in nessun evento. Ora è il New York Times a svelare che, secondo fonti anonime, il Louvre di Parigi, che vorrebbe esporlo per le celebrazioni autunnali, “non è in grado di localizzarlo.”

Il celebre dipinto Salvator Mundi, attribuito a Leonardo da Vinci  è dunque ufficialmente scomparso.

Il quadro è stato comprato a fine 2017 dal principe saudita Bader bin Abdullah bin Mohammed bin Farhan al-Saud, che dopo l’acquisto aveva promesso di non tenere per sé l’opera, ma di esporla nella nuova sede del Louvre di Abu Dhabi. In privato lo staff del Louvre di Abu Dhabi fa sapere di non sapere dove si trovi il quadro, anche se in merito non ci sono comunicazioni ufficiali.

Insomma, dell’opera più costosa e controversa, della storia non c’è traccia.  Il New York Times ricorda che ci sono dubbi circa l’autenticità del quadro  e la sua scomparsa potrebbe alimentare l’idea di un timore del proprietario di un controllo pubblico sull’opera.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori