Accadde oggi 4 novembre – 2008: Obama presidente degli USA

Per la prima volta nella storia gli Stati Uniti eleggono un presidente afro-americano. Il democratico Barack Obama, avvocato e docente universitario a Chicago, è figlio di un economista keniano e di un’antropologa del Kansas. Alle urne sconfigge il repubblicano John McCain e si avvia a governare per otto anni la prima potenza mondiale.

Obama incarna perfettamente il sogno americano e, nella sua vittoria, l’opinione pubblica internazionale individua un segnale importante di cambiamento, nella prospettiva di una società aperta alle istanze delle fasce sociali più deboli.

«Se ancora c’è qualcuno che dubita che l’America non sia un luogo nel quale nulla è impossibile, che ancora si chiede se il sogno dei nostri padri fondatori è tuttora vivo in questa nostra epoca, che ancora mette in dubbio il potere della nostra democrazia, questa notte ha avuto le risposte che cercava». Sono le prime parole di Barack Obama da quarantaquattresimo Presidente degli Stati Uniti, il primo afro-americano a diventare il principale inquilino della Casa Bianca.

Obiettivo principe della sua legislatura è l’approvazione della Riforma Sanitaria per ampliare la copertura assicurativa della popolazione americana, in favore soprattutto dei cittadini malati o affetti da patologie croniche.

Il 9 ottobre 2009 il comitato di Oslo gli conferisce il Premio Nobel per la Pace «per il suo straordinario impegno per rafforzare la diplomazia internazionale e la collaborazione tra i popoli».

Per legge non si può ricandidare alle elezioni del 2016 e sceglie di appoggiare la sua ex Segretario di Stato Hillary Clinton, criticando profondamente il candidato repubblicano Donald Trump.

Quando il 9 novembre Trump viene eletto Presidente, Obama lo invita alla Casa Bianca per compiere una pacifica transizione del potere come fece Bush nel 2008.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori