Accadde Oggi, i fatti del 21 febbraio

Oggi 21 febbraio 2020 è il 52esimo giorno dell’anno. Il sole sorge alle 06:50 e tramonta alle 17:44. La luna è in fase calante e il segno lunare di oggi è Acquario.

Anche oggi abbiamo scelto tre fatti importanti successi nella storia proprio oggi 21 febbraio.

1804 – La prima locomotiva a vapore esce dalla fabbrica della Pen-y-Darren Ironworks in Galles

Nella tecnica delle ferrovie e dei trasporti su rotaie si definisce locomotiva a vapore un veicolo azionato da un motore a vapore e destinato alla trazione di un treno.
Inventata da diversi tecnologi (tra cui Richard Trevithick e George Stephenson) all’inizio dell’Ottocento, la locomotiva a vapore rivoluzionò il sistema dei trasporti terrestri permettendo il passaggio da quelli a trazione animale a quelli a trazione meccanica, fino a diventare sinonimo di “macchina”.
Affiancata e poi sostituita da altri sistemi di trazione (principalmente la trazione elettrica e la trazione con motori endotermici) a causa della propria bassa potenza e del proprio modesto rendimento, la trazione a vapore resta fondamentale nella storia della tecnologia anche per il contributo da essa apportato alla termodinamica.
Nella tecnica dei trasporti si definisce “locomotiva” l’insieme della macchina e del tender. Qualora le scorte di acqua e di combustibile non vengano trasportate su un veicolo apposito ma sulla macchina, il mezzo viene denominato locomotiva-tender (o locotender).

1842 – John J. Greenough brevetta la macchina per cucire

L’invenzione della macchina da cucire è piuttosto controversa: brevetti per meccanismi in grado di produrre cuciture furono depositati da Fredrick Wiesenthal nel 1755, da Thomas Saint nel 1790, da Barthélemy Thimonnier nel 1830 e da John J. Greenough nel 1842. I primi modelli erano azionati a mano: attraverso una manovella applicata al volano, con la mano destra si produceva il movimento dell’ago, della spoletta e l’avanzamento per trascinamento del tessuto, mentre con la mano sinistra si controllava la sua posizione e l’indirizzamento.
Successivamente le macchine per cucire furono a pedale: la movimentazione si otteneva con l’oscillazione di un pedale, posto sotto il tavolino in cui era inserita la macchina e che, collegato da una cinghia, produceva il movimento; entrambe le mani rimanevano libere e quindi disponibili per l’indirizzamento del tessuto. Oggi il movimento è prodotto da un motore elettrico: il comando d’azionamento della macchina da cucire è dato da un pedale che si schiaccia col piede o da una leva azionata con lo spostamento laterale del ginocchio. La tecnologia di pari passo con l’industria ha ottimizzato l’utilizzo delle macchine con più parti dell’operatore (95% donne), punte e tacco del piede, ginocchio, gomito e chiaramente mani, rendendo l’operaia simile ad un automa, per questo motivo le macchine vengono abbinate a computer rendendole unità automatiche.

1947 – A New York Edwin Land tiene una dimostrazione della prima “macchina fotografica istantanea”, la Polaroid Land Camera, ad un raduno della Optical Society of America

La Polaroid Land Camera 1000, facente parte della serie Polaroid SX-70, è una macchina fotografica istantanea introdotta dalla Polaroid negli anni settanta. Questa macchina fotografica supporta le cartucce fotografiche SX-70, che sono state fatte sia a colori che in bianco e nero e che sono tra le poche ad essere ancora prodotte ad opera dell’azienda Polaroid Originals (ex Impossible Project).

Oggi nasceva – Tiziano Ferro

Tiziano Ferro (Latina, 21 febbraio 1980) è un cantautore e produttore discografico italiano. Nel corso della sua carriera ha cantato anche in spagnolo, inglese, francese e portoghese. Ha venduto oltre 15 milioni di copie nel mondo, prevalentemente in Europa e in America Latina, e nella sua carriera ventennale ha ottenuto numerosi premi, candidature e riconoscimenti tra i più importanti a livello nazionale e internazionale.

I santi venerati oggi

– San Pier Damiani
Vescovo e dottore della Chiesa
– Sant’ Eleonora
Regina d’Inghilterra

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori