Accoltella la sua ex su un Frecciarossa, arrestato addetto alle pulizie

Ci sarebbe un movente passionale dietro l’aggressione avvenuta ieri mattina sul Frecciarossa 9309 in direzione Bologna. L’uomo, un 47enne dipendente di una ditta esterne, ha accoltellato la donna ferendola al collo, al torace ed alle gambe. ferito anche un passeggero che ha tentato di difenderla.

Appena arrivato a Bologna, l’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. È accusato anche delle lesioni, meno gravi, a un passeggero del convoglio, un 44enne di Parma che insieme ad altri viaggiatori è intervenuto in difesa della donna ed è stato colpito di striscio con il coltello.

La ditta di pulizie per la quale l’uomo lavorava, la Dussmann Service di Bergamo, ha fatto sapere che sarà licenziato, spiegando che l’azienda si dissocia «senza riserve dal comportamento del dipendente» e che «tutte le pratiche necessarie al suo licenziamento immediato sono già state avviate».

I due protagonisti della vicenda sono Domenico Foti, 47enne calabrese dipendente dell’azienda Dussmann che effettua le pulizie a bordo dei Frecciarossa, e  la donna, 41 anni è dipendente dell’azienda che si occupa dei servizi di ristorazione sui treni di Alta velocità. La lite fra i due ex fidanzati, degenerata nel doppio accoltellamento, è avvenuta poco dopo le 10 mentre entrambi erano in servizio. Il convoglio era da poco ripartito dalla stazione di Reggio Emilia diretto a Bologna e il fatto si è presumibilmente verificato nel territorio della provincia di Modena. A immobilizzare l’aggressore sono stati alcuni passeggeri che hanno assistito alla lite e all’accoltellamento.

Il treno è rimasto fermo nella stazione di Bologna per consentire alla Polfer di prendere in consegna l’assalitore. Tutti i passeggeri sono stati fatti scendere e convogliati su altri treni.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori