Addio a Givenchy, lo stilista aveva 91 anni

Il 10 marzo ci ha lasciato per sempre uno dei più famosi stilisti del ‘900.  Fondò la casa di moda nel 1952. Ha vestito icone della moda come  Jacqueline Kennedy e Audrey Hepburn.

Suo uno degli abiti più copiati del secolo scorso, il famoso tubino nero che la Hepburn l’attrice indossa in Colazione da Tiffany. La notizia della sua morte è stata data solo oggi dal compagno, lo stilista di alta moda Philippe Venet. Givenchy era nato in una famiglia aristocratica il 21 febbraio del 1927; suo padre, che era marchese, morì di influenza quando lui aveva 3 anni, e venne così cresciuto dalla madre e dalla nonna. A 17 anni si trasferì a Parigi per studiare Belle arti e iniziò disegnando abiti per altri stilisti francesi insieme ad altri che sarebbero poi diventati celebri, come Pierre Balmain e Christian Dior; dal 1947 al 1951 lavorò con Elsa Schiaparelli, famosa per lo stile d’avanguardia. Givenchy aprì la sua casa di moda nel 1952 nel quartiere di Plaine Monceau a Parigi e dedicò la sua prima collezione a Bettina Graziani, la più richiesta modella dell’epoca.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori