Addio a Rai Movie e Rai Premium, protesta sul web

È ormai un caso la decisione di chiudere i due canali satellitari della tv pubblica che trasmettono film e serie tv.

Il nuovo Piano Industriale della televisione di Stato boccia l’esperienza dei due canali perché – testuale – “caratterizzati da limitata audience e scarsa profilazione del pubblico”. Gli appassionati di Rai Movie, insomma, sarebbero molto pochi e avrebbero uno scarso appeal, per gli inserzionisti pubblicitari.

Insieme a Rai Movie scompare anche Rai Premium, dedicato alle fiction, per lasciare spazio ad una nuova entità, Rai 6, dedicata interamente ad un pubblico femminile che farà da contraltare al già esistente Rai 4, il quale verrà declinato al maschile.

Un duro colpo per gli appassionati di cinema a cui non resterà che migrare alle piattaforme di streaming online…quale sarà il futuro per il cinema sul piccolo schermo?

Senza contare poi che la cancellazione di Rai Movie pone un ultimo grosso problema di natura giuridica: il decreto Franceschini impone alla Rai di sostenere il cinema italiano attraverso la presenza di una quota di opere nazionali. Cosa che veniva regolarmente garantita attraverso questo canale.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori