Alla scoperta del Pallagrello, il vino preferito dai Borbone

Nel calendario di “Natale a Corte“, la kermesse finalizzata alla riscoperta degli antichi mestieri e sapori, è previsto per oggi, domenica 16 dicembre 2018 un appuntamento dedicato alle antiche seterie di San Leucio e a uno dei vini più apprezzati alla corte dei Borbone, ovvero il Pallagrello.

Il tour prevede due tappe di cui la prima all’antico borgo del Real Sito di San Leucio, luogo straordinario e avanguardistico esempio d’insediamento industriale per la manifattura serica e per l’esperimento sociale della Real Colonia, la comunità degli operai frutto dell’ambizioso programma urbanistico illuminato di Ferdinando IV di Borbone con la creazione di Ferdinandopoli.

San Leucio fu anche centro aziendale di valorizzazione agricola, zootecnica e forestale il cui esempio più particolare fu la Vigna del Ventaglio, un impianto ubicato tra la Reggia di Caserta e il Belvedere di San Leucio a forma di semicerchio composto da 10 raggi. Ciascun raggio conteneva viti di diverse varietà, contraddistinte da lapidi in travertino: Lipari rosso, Delfino bianco, Procopio, Piedimonte rosso, Piedimonte bianco, Lipari bianco, Siracusa bianco, Terranova rosso, Corigliano rosso, Siracusa rosso.  Il consumo annuo di vino, da parte della Real Casa, era di 100-120 barili! Il Pallagrello, vitigno autoctono originario dell’area di Piedimonte Matese, era tra i vini preferiti dai reali. Oggi questo vino è nuovamente in produzione nell’area dell’alto casertano, dove si svolgerà la seconda tappa del tour in una moderna azienda agricola dove sarà possibile passeggiare tra i filari e degustare l’antico vino borbonico.

 

Appuntamento ore 9:15 all’ingresso del Belvedere di San Leucio
Info e prenotazione obbligatoria: booking@sitireali.it | 389/1034905

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori