Antonio Zeno: “Amore e passione nella musica sono fondamentali”

La sua ultima hit è protagonista sul web, una musica giovanile e di attualità. Stiamo parlando di “Ho pensato di lasciarti” l’ultimo boom di Antonio Zeno che si è raccontato ai nostri microfoni.

Com’è nata la sua passione per la musica? Come ha iniziato?
“La mia passione per la musica è nata all’età di quattro anni, seguivo mamma in chiesa e quando tornavo a casa strimpellavo sul pianoforte le melodie dei canti liturgici. Da qui è nata la passione per il pianoforte, ho iniziato a frequentare dei corsi dall’età di sei anni, ed in seguito il canto”.

Veniamo subito ad oggi e all’album “Il mio cuore nella musica”. Come e quando ha iniziato a pensare a questo titolo?
“Questo album è nato dall’incontro con il maestro Nuccio Tortora. Il titolo dell’album, invece, è nato dal fatto che io ho sempre vissuto di musica, sin da piccolo, e continua a farlo ancora adesso con amore, passione, dedizione e sacrificio, mettendoci sempre il cuore e tutto me stesso”.

“Ho pensato di lasciarti”, un vero e proprio boom sui social. Cosa ti ha ispirato questo successo?
“E’ una canzone scritta dal mio amico “Antoine”, che ho subito fatta mia fin dal primo giorno, da quando l’ho sentita per la prima volta. Penso sia un testo meraviglioso, dove alla fine l’amore trionfa sempre. A dire la verità, questo brano mi sta dando un bel po’ di soddisfazioni”.

Programmi per il futuro?

“Ci sono un bel po’ di cose in cantiere ed invito tutti a seguirmi sui miei canali social che sono in continua aggiornamento. Instagram, Facebook e You Tube, oggi, sono fondamentali ed in questo lavoro aiutano moltissimo”.

Cosa consigli a chi ha intenzione di sposare una carriera come la tua?

“Ai giovani soprattutto, dico intraprendere una carriera come la mia con amore, passione, dedizione e qualità. Ho una mia convinzione, ossia che le cose fatte bene e di qualità, alla lunga, vengono fuori alla grande”.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori