Apre a San Giovanni a Teduccio il primo store emozionale napoletano: “SoMany”

Giovedì 5 settembre aprirà  a San Giovanni a Teduccio (quartiere della periferia orientale di Napoli) il primo store emozionale napoletano: SoMany.  

Leggi tutto

Al party inaugurale parteciperanno giornalisti, influencer e personaggi del mondo dello spettacolo, tra questi Cristina Buccino  e Rosa Perrotta (sarà la sua prima uscita ufficiale dopo il parto avvenuto poco più di un mese fa).

«Abbiamo voluto investire e creare qualcosa di nuovo e originale in un quartiere purtroppo ancor oggi non considerato all’altezza della Napoli modaiola. Vogliamo che anche le strade di questa zona entrino a far parte della shopping map di napoletani e turisti. E’ un esperimento che nostra mamma, Nicoletta De Pasquale, ha già fatto trent’anni or sono con i nostri primi negozi e che ci ha regalato tante soddisfazioni, ragion per cui crediamo che valga la pena investire sul territorio», spiegano Pasquale e Danilo Errico, ideatori del marchio “SoMany”.   

Nel mondo dei brand onnipresenti, alcuni si distinguono dalla massa, perché riescono a proporre qualcosa di più di un semplice oggetto, riescono a suscitare una reazione emotiva nelle persone che lo utilizzano, ovvero a coinvolgerle in un’esperienza che ne valorizzi la personalità.  Affinché tale esperienza sia piacevole e completa il punto vendita del marchio deve essere un luogo emozionante per i visitatori: gli scenari di luce, l’uso del colore, gli effetti scenografici, così come le immagini, i suoni e i profumi devono coinvolgere chi vi accede. Ecco perché Danilo e Pasquale Errico stanno per inaugurare il primo store emozionale di “SoMany”. La vetrina interagisce con i passanti: le trasparenze della facciata permettono la comunicazione di spazio interno e spazio esterno non più nettamente separati. Il passante non vede il prodotto, come avviene nel negozio tradizionale, ma vede o percepisce lo spazio di vendita. «Abbiamo concepito il primo store “SoMany” come un posto ove fare un’esperienza unica, shopping emozionale», commentano i due imprenditori .  

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori