Armando Del Re, il Killer che ha sparato alla piccola Noemi scappato in Toscana

Armando del Re è stato catturato grazie ad un’attenta analisi, da parte della forze dell’ordine, dei frame del video acquisiti nei giorni scorsi, in cui si vedeva il Killer scavalcare per ben due volte la bambina agonizzante. Arrestato anche il fratello che lo ha aiutato nei giorni di latitanza.«L’esecutore materiale è stato Armando. Antonio ha dato supporto logistico e concorso nella pianificazione – dicono dalla procura. – I movimenti della vittima sono stati a lungo controllati e ciò rivela la matrice camorristica»

Mentre iniziano a vedersi segnali di miglioramento della bambina i due sono stati intercettati in un autogrill di Siena, poco prima che Del re sostenesse un colloquio nel carcere dove è detenuto il padre, ras del clan Di Lauro. Salvini esprime su facebook la sua gratitudine verso le forze dell’ordine:

Armando Del Re si trova ora nella caserma dei carabinieri di Siena. L’uomo è stato bloccato la mattina del 10 maggio, una settimana dopo la sparatoria in Piazza Nazionale a Napoli. Del Re è stato fermato all’autogrill nel comune di Rapolano Terme, lungo la strada Siena-Bettolle. Al momento del fermo l’uomo non era armato e attende il trasferimento nel carcere di Santo Spirito a Siena per essere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Secondo fonti delle forze dell’ordine, Del Re dovrebbe poi essere portato a Napoli. Quando Del Re è stato fermato, si trovava a bordo di una 500 bianca. La madre e la sorella erano nell’auto con lui.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori