Assassinio Fakhrizadeh da Arabpress

L’assassinio di Mohsen Fakhrizadeh, il padre del progetto nucleare dell’Iran, è l’ennesima mossa scellerata. Ora il mondo ha più paura.

Assassinio Fakhrizadeh: una mossa scellerata

Le prime indiscrezioni, e le analisi della stampa internazionale, avrebbero per adesso condannato Israele. Sarebbe lo Stato ebraico il mandante del terribile crimine che ha come vittima lo scienziato Mohsen Fakhrizadeh. Alcuna dinamica è stata ancora chiarita, ma l’Iran ha giurato vendetta bollando Israele come lo Stato mercenario degli Stati Uniti d’America. Una versione assai plausibile, a dire il vero. Ne ha fatto le spese il padre del progetto nucleare iraniano ed il mondo adesso ha un po’ più paura.

Per adesso il Presidente Rouhani ha dichiarato di non voler “cadere nella trappola”. E’ chiaro che gli scenari possibili non sono certo tra i più idiallici. Da una parte c’è un mondo colpito dagli attentati che, oggi, ha ancora più paura di prima. Dall’altra, invece, sopravvive uno Stato autoritario in nel cuore del Medioriente che non può restare a guardare. La diplomazia, ed in questo forse l’insediamento di Biden aiuterà, potrebbe arrivare ad una risoluzione della questione. L’assassinio, infatti, non produrrà l’effetto di fermare il programma nucleare iraniano, anzi lo rafforzerà, ed è certo più un segnale che un colpo decisivo. Una dimostrazione inutile che fa avere a tutti noi ancor più paura.

E’ bene chiarire che alcuna rappresaglia, ad oggi promessa da Ali Khamenei, non è stata organizzata e ciò probabilmente non avverrà. L’Iran non può certo permettersi una guerra aperta, ma questo scenario non fa che rovinare ancor di più i rapporto e, si sa, questo non è un buon segno.

Leggi anche: Maradona, tra rivoluzione e calcio: se n’è andato un personaggio storico

Share This:

Di Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori