Battisti: estradizione bloccata per l’ex militante Pac

Battisti non potrà essere estradato finchè la Suprema Corte Brasiliana non avrà esaminato l’accusa di aver “rotto il patto di fiducia” con il governo Brasiliano. Il presidente Temer e il ministro della giustizia Jardim sono saldamente schierati contro l’ex militante del Pac

Ancora una svolta nel caso Battisti: Luis Fux, membro del Supremo Tribunale Fedeale, ha concesso all’ex militante del Pac una misura cautelare che impedisce di fatto l’estradizione fino al 24 ottobre, data in cui la Suprema Corte Brasiliana deciderà la sua sorte.  Fux si era precedentemente già schierato a favore di Battisti nel 2010 quando il Tribunale Supremo, di cui era membro, concesse l’asilo politico all’italiano.

Torquato Jardim, ministro della giustizia brasiliano, aveva dichiarato in un’intervista a Bbc Brasil, che Battisti “ha cercato di uscire dal Brasile senza una ragione precisa, dicendo che stava andando a comprare materiale da pesca. Ma ha rotto il rapporto di fiducia perché ha commesso un illecito e lasciava il Paese con denaro oltre il limite consentito, senza motivo apparente”. Parole che rafforzerebbero la convinzione del presidente Michel Temer di autorizzare l’estradizione dell’ex terrorista.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori