Bellucci: “Demme ha cambiato il Napoli”

Claudio Bellucci, ex di Napoli e Sampdoria è intervenuto in diretta a “Donne nel Pallone”, programma di Sonia Sodano in onda su Julie Italia (canale 19 del digitale terrestre).

Napoli-Juventus – “Il Napoli ha meritato la vittoria, la Juve è rimasta sopraffatta dalla grinta ritrovata degli azzurri, la storia testimonia che è sempre stata una partita molto sentita. La svolta vera, però, si è avuta in Coppa Italia contro la Lazio dove si è ritrovato tutto l’organico”.

“Il calciomercato di gennaio solitamente non è ben visto dagli allenatori perché può creare scompiglio nello spogliatoio, tra arrivi e partenze. Subentrare come giocatore in un gruppo già unito è difficile, secondo me è quello che è successo ad esempio con gli acquisti di quest’estate ad esempio Llorente e Lozano. Talvolta, invece, i nuovi innesti riescono a integrarsi bene e a portare risultati positivi in termini di risultati e spogliatoio e credo proprio che questo sia il caso degli arrivi a centrocampo. Per quanto riguarda Demme e Lobotka, infatti, sono due calciatori molto forti e ricercati in Europa, entrambi, a mio parere, hanno portato beneficio a tutto il team. Sicuramente da quando sono arrivati in rosa il Napoli fa girare palla, mettendo in difficoltà gli avversari e siamo riusciti a vedere davvero il gioco che vuole Gattuso dai suoi”.

LA PARTITA CON IL BARCELLONA – “Gli spagnoli non stanno attraversando un buon momento, hanno cambiato allenatore, li paragonerei per certi aspetti al Napoli perché anche loro hanno avuto qualche tumulto nell’organico. Il Barcellona, però, ha Messi, quel numero 10 che riesce a fare la differenza anche in 30 secondi. Questa consapevolezza, tuttavia, non deve influire negativamente sulla mentalità che il Napoli deve avere scendendo in campo perché tatticamente, dopo quanto visto col Liverpool possono fare una buona partita, nonostante la difficoltà di sfidare una super big come il Barca”.

“Sampdoria? Gara decisiva per capire se davvero il Napoli ha ritrovato se stesso. Non basta esaltarsi con le grandi, vedi non solo la Juve, ma anche la Lazio in Coppa. La prossima partita di campionato con la Sampdoria può essere difficile per entrambe. I Doria incontrano un Napoli con l’entusiasmo alle stelle. La Sampdoria è in zona sicurezza a +5 dalla terzultima, è partita malissimo ma Ranieri, che conosce anche l’ambiente Napoli dove ha fatto molto bene così come in Europa, sa come affrontarla. Credo che sarà una bella partita tattica, dove ci divertiremo molto a guardare giocare i calciatori di entrambe le squadre. Sia la Samp che il Napoli non possono permettersi di fare errori. La squadra di Rino Gattuso, ora che sembra aver ritrovato se stessa deve macinare più punti possibili per risalire la classifica e per farlo deve vincere”.

Comunicato Stampa

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori