Berlusconi, il progetto del partito unico

Berlusconi – Renzi è un binomio vincente, non solo in quanto raccoglierebbe il consenso degli italiani, ma anche il consenso del mondo cattolico e conservatore della Chiesa, che, come afferma Tonoli, tornerebbe ad avere un peso specifico nella politica del nostro Paese.
Matteo Renzi possiede le caratteristiche di un uomo di grande impatto mediatico. Berlusconi lo sa e sa che con lui, il Matteo fiorentino, meno ingombrante e più malleabile del Matteo milanese, si potrà dare vita ad un unico partito moderato, di ispirazione liberale e cattolica, che riecheggia la vecchia democrazia cristiana, superandone lo statalismo e la burocrazia. Dovrà essere un partito moderato, i cui due leader, Berlusconi e Renzi, simili per quanto riguarda il proprio carisma, potrebbero fronteggiare la destra di Salvini, che si sta dirigendo, qualcuno afferma, sempre più verso gli estremi e fa temere la rinascita del Partito Fascista, che spaventa gli italiani.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori