Bonus Covid, cinque furbetti a Montecitorio

I nomi ancora non si conoscono, ma appartengono a tre diversi partiti i “furbetti” del bonus Covid. Dopo uno studio de La Repubblica, infatti, è arrivata la segnalazione alla direzione centrale Antifrode, Anticorruzione e Trasparenza dell’Inps.
Dei cinque deputati, tre appartengono alla Lega, uno al M5S ed uno ad Italia Viva ed hanno richiesto – ed ottenuto – il bonus da 600 euro mensili, poi portato a 1000 euro, previsto dai decreti Cura Italia e Rilancio per sostenere il reddito di autonomi e partite Iva in difficoltà durante la crisi del Covid.

Ma non solo. Secondo le prime indiscrezioni che emergono da questa tristissima vicenda, sarebbero indagate oltre duemila persone fra assessori, consiglieri comunali e molti sindaci.

Fra i primi a scagliarsi contro queste persone, sono stati il presidente della Camera Fico e il Ministro degli Esteri di Maio. “E’ una vergogna che cinque parlamentari abbiano usufruito del bonus per le partite iva. Questi deputati chiedano scusa e restituiscano quanto percepito. E’ una questione di dignità e di opportunità” le parole del presidente della Camera Fico, a cui sono seguite – durissime – quelle di Di Maio “Questa pandemia ha fatto danni economici senza precedenti. Ci sono state persone che hanno perso il lavoro, aziende che hanno visto il proprio fatturato scendere in maniera drastica, attività che hanno chiuso senza più riaprire. E questi 5 personaggi invece di rispondere al popolo che li ha eletti hanno ben pensato di approfittarne. Spero solo che abbiano il coraggio di uscire allo scoperto. Chiedano scusa agli italiani, restituiscano i soldi e si dimettano, se in corpo gli è rimasto ancora un briciolo di pudore”.

Una brutta storia, dove i nomi ben difficilmente usciranno allo scoperto per la legge sulla Privacy, che mette una brutta ombra sulla politica in un periodo già complicato per moltissimi italiani.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori