Continua  ad addensarsi le bufera attorno a Virginia Raggi, Sindaca di Roma ed esponente del Movimento 5Stelle. Nella giornata di giovedi 2 febbraio, infatti, la Raggi è stata interrogata per oltre otto ore dai PM della procura di Roma Paolo Ielo e Francesco Dall’Olio riguardo alcune assicurazioni sulla vita intestate alla prima cittadina da Salvatore Romeo, prima che la Raggi si candidasse come Sindaca della Capitale.

LE PAROLE DELLA RAGGI –Sono serena. Ho affrontato un interrogatorio di oltre otto ore con i PM, un incontro lungo ma cordiale, in cui mi sono messa a disposizione dei magistrati. Ho chiarito la mia posizione, ma delle polizza stipulate per me da Romeo non so nulla, anzi sono sconvolta. Queste polizze possono essere fatte senza informare il beneficiario in quanto non devono neanche essere controfirmate, ma io non ne so nulla. Non ho mai ricevuto un euro da queste polizze, sono operazioni di cui non sapevo nulla fino al momento dell’interrogatorio”.

Salvatore Romeo militante M5, fedelissimo di Virginia Raggi ed ex capo della sua Segreteria politica, dopo alcune ore di silenzio ha affidato a Facebook la sua risposta affermando “Ho stipulato diverse polizze vita perché offrivano un rendimento certo. Questi prodotti finanziari prevedono l’indicazione di un beneficiario terzo in caso di morte del contraente. Quindi, solo in caso di mia morte, eventualità su cui certamente non ho scommesso, il capitale andrebbe al’eventuale beneficiario. Non avendo moglie né figli, ho indicato fra i beneficiari, sempre e solo in caso di mia morte, le persone che più stimo. E fra queste c’è anche Virginia Raggi, l’attuale sindaco di Roma, indicata come beneficiario – in caso di mia morte – di una polizza da 30mila euro il 26 gennaio 2016, quindi prima che fosse anche solo candidata sindaco della Capitale, per una grande stima e amicizia nei suoi confronti, così come ho fatto con le altre persone negli altri prodotti finanziari su cui ho investito”.

Romeo, 51enne e senza figlio, tuttavia, avrebbe investitole oltre 100mila euro per circa dieci polizze vita fra i cui beneficiari, oltre ad alcuni parenti, c’erano proprio la Raggi ed altri esponenti del Movimento. I PM continueranno le indagini anche per capire la ragione e le modalità di questi investimenti, mentre c’è anche ci ha pensato ad una importante relazione fra la Sindaca ad il suo ex protetto.

 

Photo Credit ANSA/ANGELO CARCONI

Share This:

Di Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori