Buon compleanno Dacia Maraini

Oggi Dacia Maraini compie 82 anni, scrittrice, poetessa, saggista, drammaturga e sceneggiatrice, una delle personalità più importanti e significative per la letteratura e per la cultura italiane, ma anche acuta e sensibile narratrice dell’universo femminile.

«Non vedo altro motivo che il piacere: si scrive spinti da un desiderio quasi erotico, si scrive perché si è felici di farlo. Vengo da una famiglia di scrittori: mia nonna, Yoi Pawlowska, la madre di mio padre, agli inizi del secolo scriveva in inglese libri di viaggio, un nonno, Enrico Alliata, scriveva libri di filosofia e anche mio padre, Fosco, scrive libri di etnologia, ma con piglio da narratore. Quindi era destino che io avessi un rapporto stretto con i libri. Sono stata una lettrice precocissima, anche se il mio primo rapporto con la letteratura italiana è avvenuto da straniera. Venivo infatti dal Giappone, leggevo in inglese e quando sono arrivata nel mio paese il mio italiano era incerto, stentato.»

Nata a Fiesole il 13 novembre 1936, ha passato l’infanzia in Giappone, dove ha vissuto per due anni anche il campo di concentramento, l’adolescenza in Sicilia e la maturità a Roma.

Nel 1963, dopo un matrimonio durato quattro anni, va a vivere con Alberto Moravia. Gli anni ’60 sono gli anni dell’ “iniziazione” al femminismo e del primo romanzo: “La vacanza” (1962). Da qui comincia una lunga carriera costeggiata di successi, tra cui ricordiamo il Premio Campiello nel 1990 per “La lunga vita di Marianna Ucrìa”, che è stato anche Libro dell’Anno 1990, e il Premio Strega del 1990 per la raccolta di racconti “Buio”. Ha lavorato anche molto per il teatro e per il cinema – ha diretto e sceneggiato “L’amore coniugale”, tratto da un romanzo di Alberto Moravia, ha lavorato alla sceneggiatura di “Teresa la ladra”, tratto dal suo romano “Memorie di una ladra”, insieme ad Age & Scarpelli, e ha collaborato con Pier Paolo Pasolini alla sceneggiatura de “Il fiore delle Mille e una notte”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori