A Cannes è il giorno di “C’era una volta a… Hollywood”, il nono film del maestro americano, quello per cui è stato chiuso quattro mesi in sala di montaggio pur di riuscire a farlo debuttare qui, dove tutto è cominciato ventisette anni fa con “Le Iene”.
Smoking d’ordinanza Brad Pitt col ciuffo, Leo Di Caprio sorriso stampato, si stringono al loro regista e alla bellissima Margot Robbie, un babydoll color cipria sui pantaloni di paillettes e salgono la Montée de Marches. Baci alla moglie Daniella Pick e un grido liberatorio prima di entrare in sala: “Vive le cinema“. Cannes si divide: meglio DiCaprio o Pitt? “La migliore coppia dai tempi di Robert Redford e Paul Newman” li aveva presentati Tarantino e come dargli torto?! Tanti gli ospiti del tappeto rosso più affollato di questa edizione, tra cui la giurata Elle Fanning, completamente ripresa dopo il malore per il vestito troppo stretto, con la sorella Dakota che nel film interpreta una delle seguaci di Charlie Manson. Tarantino è ventiquattro ore che si raccomanda a tutti #NoSpoilersinHollywood, ha scritto una lettera e l’ha pubblicata sui social, e ha fatto leggere il messaggio prima della proiezione per critici e cronisti.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori