Cantine Di Marzo: quando la storia di un’azienda vinicola coincide con quella del suo vino di punta

La storia di Cantine di Marzo inizia nel lontano 1647 , è infatti una delle aziende vinicole più antiche d’Itala.

La Storia

Tutto ebbe inizio quando Scipione di Marzo lasciò il suo paese natale (San Paolo Belsito, vicino a Nola) per sfuggire alla peste e si rifugiò a Tufo, ove introdusse il vitigno Greco e dove l’anno dopo avviò la costruzione delle sue cantine, scavate nel tufo, che si sviluppano in una serie di ambienti collocati al di sotto del palazzo ove risiedeva.


I vini
  • FIANO DI AVELLINO DOCG 2017*
    E’ un vino floreale, che spicca per la grande finezza dei profumi.
  • GRECO DI TUFO DOCG 2017*
    E’ l’interpretazione classica, tradizionale, del vitigno Greco, che nell’avellinese ha trovato il suo habitat naturale.
  • “COLLE SERRONE” CRU GRECO DI TUFO DOCG*
    È un Greco che proviene da uno tra i migliori cru aziendali. Un bianco dal carattere scalpitante e tagliente, contraddistinto da una beva saporita, sapida e minerale.
  • “ORTALE” CRU DI GRECO DI TUFO DOCG*
    Al naso sprigiona note intense iodate. In bocca si manifesta avvolgente, ampio e intensamente minerale, con forte sapidità̀ e note di miele.
  • “LAURE” CRU DI GRECO DI TUFO DOCG*
    Al naso sprigiona note intense iodate. In bocca, avvolgente, ampio e intensamente minerale con note di macchia mediterranea.
  • GRECO DI TUFO SPUMANTE METODO CLASSICO BRUT DOCG ANNI 20*
    Il Greco di Tufo Spumante Metodo Classico Brut DOCG “Anni 20” è uno spumante particolare e sorprendente: le uve arrivano dal cru Laure; l’affinamento sui lieviti, prima della sboccatura, è di minimo 36 mesi. Questo spumante, particolarmente conosciuto ed apprezzato, è la bollicina più antica dell’Irpinia: nelle cantine del’azienda infatti è stata creato il primo vino spumante della zona.
  • IRPINIA AGLIANICO DOC 2016
    E’ una riuscita e piacevole espressione del vitigno Aglianico, è un vino strutturato ed elegante.
  • Le uve Fiano e Greco, dopo la raccolta, vengono soggette a una pressatura soffice, dalla quale si ottiene il mosto fiore. La fermentazione alcolica e la malolattica avvengono in acciaio.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori