Caos Cina-Hong Kong, le reazioni dal mondo

Continua il caos e il braccio di ferro fra la Cina e Hong Kong. Ieri, infatti, il governo cinese ha varato una legge sulla sicurezza per l’ex colonia.
La mossa, che ha causato la dura opposizione di Usa, Unione Europea e Gran Bretagna, infatti, è vista come una stretta all’ampia autonomia di Hong Kong prevista al momento del passaggio della città dalla sovranità di Londra a quella di Pechino.

La norma, secondo quanto riferito da alcuni media inglese, punisce gli atti di sovversione, secessione, terrorismo e collusione con le forze straniere compiuti nell’ex colonia britannica.

Secondo Pechino si tratta di un passo necessario per riportare l’ordine in città, dopo le proteste contro il governo e contro la Cina che l’hanno infiammata per mesi. Secondo il campo democratico di Hong Kong e molti osservatori internazionali si tratta invece di un colpo di mano che rischia di cancellare l’autonomia garantita alla città dopo il suo ritorno alla Cina, sancita dalla formula “un Paese, due sistemi”. La legge potrebbe essere inserita oggi stesso all’interno della Basic Law di Hong Kong, la sua legge fondamentale, ed entrare in vigore domani.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori