Champions League: il Real batte la Juventus per 4-1, Cristiano Ronaldo doppietta da pallone d’oro

C’era tanta attesa per vedere la Juventus di nuovo in finale Champions dopo due anni.

La squadra di Allegri perde nuovamente una finale dopo quella di due anni fa contro il Barcellona e non riesce quindi a regalare il triplete ai suoi tifosi.

Non ha giocato male la Juventus, soprattutto nel primo tempo dove è riuscita a tener testa alla squadra più forte del mondo, ma nella seconda parte del match, ha abbassato il baricentro commettendo un grande errore.

Il Real  Madrid ne ha approfittato e Cristiano Ronaldo ( il migliore dei suoi insieme  a Modric n.d.r.) ha letteralmente asfaltato la difesa che fino a ieri era la migliore d’Europa.

Il match:  si studiano le due squadre fino a metà primo tempo, poi Cristiano Ronaldo mette il turbo e batte per la prima volta Buffon.

La Juventus non si scompone e reagisce subito con una grande rovesciata di Mandzukic. E’ un gol stupendo ed Allegri  può esultare. I tifosi bianconeri, ora, possono anche sognare ed il primo tempo termina 1-1.

Nel secondo tempo, però, la squadra bianconera abbassa il baricentro e commette un grande errore.

Casemiro, con un gran tiro  batte Buffon, che nell’occasione non ci è sembrato molto reattivo.

Ma il Real Madrid affonda ancora e Modric, straordinario anche stasera, mette una palla perfetta in area che Ronaldo non può sbagliare. Un uno-due che abbatte la Juve ed esalta ancora i blancos di Zidane.

Entra Cuadrado, che commette due falli  in dieci minuti,  subisce due ammonizioni e viene espulso.

Entrano nel Real, Bale e Asensio che ha anche il tempo di segnare e di portare a 4 le reti della squadra di Zidane.

La Champions la vince il Real ed è la quarta negli ultimi tre anni.

Chapeau alla squadra di Zidane che in questo momento è la compagine più forte del mondo.

Peccato per la Juve, ma contro questo Real perdere non è un disonore.

Cristiano Ronaldo si appresta ad alzare l’ennesimo pallone d’oro.

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori