“Child Reminder Alert”, ecco come Waze salva la vita!

Una funzione per la  sicurezza semplice quanto fondamentale. Si chiama “Child Reminder Alert”, ossia “Promemoria bimbo in auto” , ed è stata introdotta  da  Waze, il navigatore social di Google, e serve per aiutare i genitori a non dimenticare i più piccoli in auto.
Ogni anno negli Stati Uniti circa 40 bambini perdono la vita  a causa dell’ipertermia dopo essere stati lasciati negli abitacoli delle auto. In Italia, la tragedia più recente è quella di Vada, dove una bambina di 18 mesi, rimasta chiusa in auto per ore è morta. La colpa è dell’amnesia dissociativa che colpisce mamma o papà.
Si tratta di un black-out della memoria  che fa credere al genitore di aver compiuto le solite operazioni quotidiane, quelle nelle quali si mette un grado di attenzione più basso, proprio perché ripetitive e automatiche, come lasciare i bambini all’asilo. In questi casi nessun campanello d’allarme scatta nella testa del genitore e l’unico modo per evitare la tragedia è la presenza di dispositivi ad hoc. Un esempio è quello dei seggiolini salva-bimbi che emettono segnali acustici e luminosi per avvertire mamma o papà in caso di dimenticanza. Questi strumenti, però, sono usati in rarissimi casi.Lo smartphone è un dispositivo che quasi tutti possediamo e portiamo sempre con noi, ecco che Waze ha pensato d’introdurre la funzione “Promemoria bimbo in auto” che può essere attivata dalle impostazioni generali dell’applicazione e permette di registrare un messaggio audio che ricorda al guidatore di controllare l’abitacolo una volta giunto a destinazione. Più in generale la nuova funzione può essere utilizzata come promemoria per animali domestici o oggetti.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori