Cina, attacco in una scuola elementare: uccisi 8 bambini

Il colpevole era uscito di prigione a giugno dopo aver scontato una condanna per tentato omicidio. 

Otto bambini sono stati uccisi e altri due bambini sono stati feriti, al primo giorno di scuola del nuovo anno, da un uomo nel villaggio di Chaoyangpo nella provincia cinese di Hubei.

A compiere la strage è stato un uomo di 40 anni, che è stato arrestato dalla polizia poco dopo. Le autorità non hanno chiarito la dinamica dell’assalto, limitandosi a riferire che l’uomo era uscito di prigione a giugno dopo aver scontato una condanna per tentato omicidio.

Il villaggio, teatro della strage si trova nella Cina centrale, nella provincia di Hubei, e il governo locale sta assistendo i feriti sia dal punto di vista medico che psicologico. Le autorità hanno riferito che proprio le scuole in Cina sono state colpite da numerosi attacchi recentemente e che sono state rafforzate le misure di sicurezza.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori