Coronavirus in Italia, il bollettino del 29 marzo

I numeri dati ieri dalla Protezione civile confermano che il contagio da coronavirus continua e, secondo l’Istituto superiore di sanità, il picco dell’epidemia non è lontano.

I casi totali nel nostro Paese sono 92.472, 5.974 in più rispetto ai 5.959 registrati l’altro ieri, quindi in leggerissimo incremento. Stando ai dati del bollettino quotidiano riferiti dal capo del Dipartimento, Angelo Borrelli, sono 70.065 gli attualmente positivi (+3.651 contro i +4.401 di sabato 28 marzo), 12.384 le persone finora guarite (+1.434 sui 589 dell’altro ieri, quasi il triplo in più) mentre i decessi totali da inizio epidemia sono 10.023, con un aumento di 889 in un solo giorno ma in calo di 80 rispetto ai 969 diffusi di sabato. Tra i casi attualmente positivi, 42.588 si trovano in isolamento domiciliare, 27.386 sono ricoverati con sintomi e 3.906 sono in terapia intensiva. Le regioni più colpite dall’epidemia di Covid-19 restano la Lombardia, L’Emilia Romagna, il Piemonte e il Veneto. In totale, sono stati effettuati su tutto il territorio nazionale 454.030 tamponi.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori