Corso “Basic Life Support and Defibrillation​ (BLSD)”: la presentazione in Consiglio regionale

Presentazione domani, in Consiglio regionale, del corso: Basic Life Support and Defibrillation​ (BLSD), promosso dal Garante dei detenuti e finanziato dalla Regione Campania.

Aumentare significativamente le probabilità di sopravvivenza di chi va in arresto cardiaco grazie a tecniche di primo soccorso e manovre che possono fare la differenza tra una morte certa e una speranza di vita.
È l’obiettivo del corso BLSD Supporto di Base alla Vita e Defibrillazione che sarà presentato domani Mercoledì 27 Novembre 2019 presso la sede del Consiglio Regionale al Centro Direzionale Isola F13 alle ore 10.30. Prenderanno parte all’incontro, Samuele Ciambriello Garante campano dei detenuti Rosa D’Amelio Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Antonio Fullone Provveditore Regionale Amministrazione Penitenziaria della Campania, Ciro Verdeoliva Direttore dell’ASL Napoli l e Giuseppe Galano Responsabile unità operativa Territoriale 118 Napoli. Il corso​ coinvolgerà 150 Agenti di Polizia Penitenziaria e 20 professionisti in ambito socio-sanitario che operano in carcere, e si articolerà in 7 incontri (le sedi saranno il Consiglio regionale, il Prap, il carcere di SMCV e quello di Salerno)
La prima edizione del corso è promossa dal Garante campano dei detenuti Samuele Ciambriello, in collaborazione con il Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza Medica​ (S.S.U.E.M.).
“L’alta professionalità degli agenti va sempre valorizzata. Attraverso l’aggiornamento continuo si può garantire un maggior qualità della vita detentiva e in tal senso ho ritenuto destinare fondi ed avviare una collaborazione con le altre istituzioni, per promuovere un corso BLSD, una formazione professionale che può fare la differenza nei momenti critici quando le manovre giuste possono salvare la vita delle persone che si trovano in carcere, in questo modo​conclude il Garante dei detenuti si rende ancor più consapevole la vicinanza dell’istituzione del Garante a tutti gli aspetti della vita detentiva.”

Comunicato Stampa

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori