Cottarelli «Nessuna rinuncia, ho solo preso più tempo»

 “Carlo Cottarelli ha semplicemente bisogno di più tempo per approfondire alcuni nodi legati alla lista e nessuno ha parlato di rinuncia all’incarico”.

Ancora nulla di fatto sui ministri. Carlo Cottarelli ha lasciato il Quirinale, dopo il colloquio con Mattarella, senza parlare con i giornalisti che  perplessi hanno ascoltato le parole del portavoce del Presidente Mattarella, Giovanni Grasso, ” I due si rivedranno domani mattina”.  Durante l’incontro hanno fatto il punto della situazione ed ipotizzato il voto per il voto per il 29 luglio. L’ipotesi sarebbe gradita al M5s che sta facendo pressing per un voto il prima possibile ed anche il Pd.

“Il Pd – dice Maurizio Martina – sostiene con piena convinzione l’operato del Presidente Mattarella e la scelta di varare un Governo neutrale che porti alle elezioni anticipate. E proprio per rispettare il carattere di neutralità politica del Governo credo che sia opportuno che il PD si astenga sul voto di fiducia. Convocheremo a breve e prima della fiducia la Direzione nazionale e lì decideremo”.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori