Covid e Ferragosto, ecco i divieti

Governatori e sindaci hanno stabilito regole precise da rispettare per contenere i contagi.

I contagi tornano a salire e i sindaci e il Viminale provano a correre ai ripari. Il timore, ora, è quello di nuovi assembramenti in vista del Ferragosto, a preoccupare sono soprattutto le feste e i falò in spiaggia, tipici di questo periodo.

Gli amministratori locali provano quindi a correre ai ripari e lo fanno in quasi tutte le Regioni. I divieti interessano tutta l’Italia, a partire dalla Sicilia: a Modica e Scicli i sindaci hanno blindato le spiagge, è stato poi disposto il divieto per le discoteche al chiuso, limitando anche le serate all’aperto e tenendo l’obbligo di indossare le mascherine. Nel Lazio Nicola Zingaretti punta a una stretta sui rientri dall’estero, con test obbligatori per chi proviene da Paesi in cui la diffusione del Covid-19 è maggiore. In Campania Vincenzo De Luca vuole impiegare le forze dell’ordine per aumentare i controlli su aliscafi e traghetti, verificando così che tutti i passeggeri a bordo indossino le mascherine. Si punta al rispetto delle regole, non sempre semplice. Tanto che c’è qualche sindaco che chiede l’aiuto dell’esercito per effettuare i controlli.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori