Covid, in Veneto iniziata sperimentazione su volontari

Il vaccino è stato somministrato a un gruppo di sei volontari, tra sei mesi i risultati.

E’ iniziata all’ospedale di Verona la sperimentazione sull’uomo del vaccino italiano anti-Covid con l’inoculazione sui primi sei volontari, tutti veronesi, con età che vanno dai 18 ai 54 anni. Stanno tutti bene, sono costantemente monitorati e mercoledì si sottoporranno alle prime verifiche al Policlinico. Ulteriori verifiche verranno condotte a cadenza settimanale.

Le prime tre dosi vaccinali del Grad-Cov2 erano state inoculate su altri volontari mercoledì scorso a Roma allo Spallanzani. La sperimentazione è condotta dal Centro di ricerche cliniche dell’Ospedale Borgo Roma di Verona, nell’ambito della collaborazione avviata dall’Università di Verona con lo Spallanzani.

“Se tra sei mesi non avranno evidenziato controindicazioni e avranno prodotto anticorpi – ha commentato Stefano Milleri, direttore del Centro di ricerche cliniche dell’Ospedale Borgo Roma di Verona -. potremmo dire di essere sulla buona strada”.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori