Design Week a Milano, ecco le visite da non perdere

Arte, moda, enogastronomia, e ancora proposte legate all’arredamento e al cibo in generale. Dal 17 al 22 aprile, Milano sarà al centro del mondo per la Design Week che – in concomitanza con il Salone del Mobile alla Fiera di Rho – porterà nella metropoli meneghina il meglio della creatività internazionale.

La mostra si terrà anche in svariate parti della città.

Il negozio Home & Accessories di Tiffany & Co. sarà trasformato in una serra, una nuova interpretazione degli elaborati capolavori in argento, rame e cristallo realizzati a mano dai maestri artigiani di Tiffany, mentre la Fendi Casa, con la griffe che festeggia 30 anni dedicando le vetrine del negozio Luxury Living in via Durini 25 dove ci sarà un’installazione che vede come protagonisti tre prodotti iconici che hanno segnato, uno per ogni decade, la storia di Fendi Casa.
Saranno presenti, inoltre, anche firme come Roberto Cavalli, Kiu Jo, Bulgari e Salvatore Ferragamo.

In piazza Duomo, fuori la sede dell’evento, sarà presentata un’installazione dotata di impianto fotovoltaico e pompe di calore che ricreerà tutte le quattro stagioni nell’arco di 500 metri quadrati di esposizione, la vetrina del Lego Certified Store di Piazza San Babila ospiterà il salotto realizzato con oltre 30 mila mattoncini, al Superstudio di via Tortona sarà possibile ammirare un pianoforte che fluttua sull’acqua, mentre l’installazione Soundscape messa a punto dall’architetto giapponese Motosuke Mandai per Agc, avrà un vetro in questione che è dotato di uno speciale strato intermedio in grado di attenuare la risonanza caratteristica del materiale, restituendo un suono pulito nelle più svariate frequenze.

Milano, quindi, centro del Mondo, pronta ad accogliere anche questa settimana migliori di visitatori e persone importanti da tutto il mondo, con i prezzi degli alberghi alle stelle e una voglia di crescere sempre più grande.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori