Sebino Nela, ex difensore di Roma, Napoli e Genoa, è intervenuto a “Donne nel Pallone – Speciale 90 minuti”, programma condotto da Sonia Sodano e Gabriella Calabrese in onda su Radio Onda Sport.

Roma e Napoli? Entrambe vivono una situazione analoga, pur avendo una buona posizione in classifica, il rapporto allenatore – società è instabile. Non so come si risolverà la questione, sarà come sempre il campo a decidere tutto. Certo è che se non riusciranno a raggiungere il traguardo Champions, sarà una brutta batosta per entrambe. È vero che disputare la Champions, per una squadra, è una cosa di prestigio sia a livello nazionale che internazionale, ma è anche una questione economica, soprattutto in questo periodo in cui l’emergenza Covid ha intaccato non poco le finanze dei club.

Il libro “Il vento in faccia e la tempesta nel cuore”? Quando mi contattò Giancarlo Dotto, giornalista speciale e penna arguta, non ero molto convinto. Nonostante conoscessi la sua fama e le biografie che lui già scrisse per Maurizio Costanzo, Ornella Vanoni e altri, non era un progetto che intendevo sposare. Poi tra un pranzo e l’altro, Giancarlo mi convinse e iniziammo questa collaborazione. La mia idea non era fare la classica cosa della biografia, ma una ricerca più introspettiva dell’uomo Nela. Nella mia carriera, tutti i tifosi delle squadre in cui ho giocato hanno conosciuto soltanto il calciatore, e questo accade un po’ con tutti. Molte volte non si riesce a comprendere appieno un giocatore, questi viene idolatrato ma, in realtà, è un essere umano come tutti, con i suoi pregi e difetti, e mi ha fatto piacere che in questo libro si sia parlato dell’uomo Sebastiano Nela più che del calciatore.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori