Per l’Epifania 2 milioni di italiani in viaggio

Per il weekend dell’Epifania circa 2 milioni e 662 mila italiani ha optato per una breve vacanza fuori porta. Un incremento del 10,7% rispetto lo scorso che anno e che prevede soprattutto spostamenti all’interno dell’Italia, solo il restante 4,8% ha preferito mete estere.

Il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, così commenta questi dati: “Le previsioni sul movimento turistico per la festività dell’Epifania, mostrano un Paese che torna ad essere prudentemente ottimista”.

Tra i vacanzieri, 1 milione 455 mila si metterà in movimento esclusivamente per l’Epifania, 367mila sono già in viaggio da Capodanno e ben 840 mila hanno optato per la vacanza “lunga”, dal Natale alla Befana. Per coloro che faranno vacanza solo in occasione dell’Epifania, la durata media si assesterà sulle 3,1 notti, con una spesa media pro capite (comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti) di 397 euro, di cui 387 euro per chi rimarrà in Italia e 594 euro per chi sceglierà l’estero.

Il giro di affari si attesterà sui 577 milioni di euro (contro i 437 dell’Epifania 2017, con un incremento del +32%). L’alloggio preferito sarà la casa di parenti o amici nel 32,7% dei casi (36,7% lo scorso anno), seguito dall’albergo con il 26,1% (rispetto al 20,1% del 2017).

“Sembra che gli italiani si stiano risvegliando da una sorta di stasi, provocata dall’onda d’urto della crisi, mettendo tra le priorità il progetto-viaggio, principalmente in Italia e per un periodo di tempo economicamente sostenibile. Stiamo assistendo all’espressione di un nuovo impulso che contribuisce a far superare il timore dell’incognita di spesa cui solitamente si va incontro in occasione di un soggiorno fuori casa. Lo scenario che si è configurato conferma il trend di crescita registrato a Natale e Capodanno, il giro di affari previsto tocca i 577 milioni di euro, con un incremento consistente rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”, conclude Bernabò Bocca.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori