Erdogan ricatta l’Ue: “Se ci ostacolate, vi mandiamo i profughi”

Se l’Ue ci accuserà di “occupazione” della Siria e ostacolerà la nostra “operazione” militare, “apriremo le porte a 3,6 milioni di rifugiati e li manderemo da voi”, il ricatto del presidente Erdogan.

Il messaggio non poteva essere più chiaro, “non vi intromettete o sarà peggio per voi”.  A meno di 24 ore dall’ inizio dell’operazione “Fronte di pace”, Erdogan annuncia l’uccisione di 109 terroristi. Il “Daesh non sarà più presente nella regione” assicura, ma fonti non ufficiali fanno sapere che i civili uccisi sono molti.

Il ministero della Difesa di Ankara però ribatte: «Nella pianificazione ed esecuzione dell’operazione Fonte di pace vengono presi di mira solo rifugi, ripari, postazioni, armi, mezzi ed equipaggiamenti che appartengono a terroristi del Pkk/Pyd-Ypg e di Daesh (Isis)».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori