Europee: proiezioni Pe, Ppe e socialisti perdono la maggioranza

Secondo la prima proiezione dell’Europarlamento, il Partito Popolare Europeo (Ppe) dovrebbe ottenere 183 seggi, con una perdita di 34 deputati rispetto ai 217 attuali. 

Popolari e Socialisti non otterranno la maggioranza dei seggi alla prossima Eurocamera dopo il voto di maggio per le Europee.

A indicare quello che potrebbe essere lo scenario della futura assemblea di Strasburgo dopo le europee sono le prime proiezioni del Parlamento Ue, basate sui sondaggi nazionali.

La Lega sarebbe quindi il primo partito italiano con più eletti alla futura Eurocamera,  ed il secondo dopo i tedeschi della Csu/Cdu che ne avrebbero invece 29. Avanza anche il M5s che conquisterebbe 22 seggi (ora ne ha 14). Crollo del Pd che passerebbe a 15 eurodeputati, dagli attuali 26.

Secondo questa prima proiezione, il Partito Popolare Europeo (Ppe) dovrebbe ottenere 183 seggi, con una perdita di 34 deputati rispetto ai 217 attuali. Il gruppo sei Socialisti&Democratici (S&D) dovrebbe confermarsi seconda forza e ottenere 135 seggi, con un calo di 51 deputati rispetto ai 186 attuali. Il gruppo dell’Alleanza dei liberali e democratici europei (Alde) dovrebbe diventare la terza forza e ottenere 75 seggi, guadagnandone 7 rispetto ai 68 attutali.

I  dati si basano su una selezione di sondaggi affidabili, condotti dagli istituti nazionali degli Stati membri, e aggregati dall’agenzia Kantar per conto del Parlamento europeo.
Tutti i nuovi partiti e movimenti politici che non hanno ancora dichiarato ufficialmente le loro intenzioni sono classificati come “altri”. Le proiezioni riguardano l’Ue a 27, dopo la Brexit, e un Parlamento che avrà meno deputati (705) rispetto a quello uscente (751).

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori