Facebook, una “zappata” sui piedi: crollano i ricavi dopo il cambio dell’algoritmo

Fu una scelta politica, ma non solo. In ogni caso l’industria social più famosa al mondo crolla nei ricavi, il sistema degli “amici” non rende,

Un crollo verticale nei ricavi di Facebook, ma c’era da aspettarselo. Quando il famoso social network decise, tempo addietro, di incrementare la visibilità degli “amici” togliendone alle pagine facebook, e quindi alle aziende, la strada era tracciata. Il peggio, a quando si dice, deve ancora venire, ma in tanto l’Ansa pubblica dati sconcertanti.

Crollo verticale: Facebook perde il 23% dei ricavi

“Facebook chiude il secondo trimestre con ricavi in aumento del 42% a 13,2 miliardi di dollari – scrive l’Ansa -, sotto le attese degli analisti, che scommettevano su 13,4 miliardi. Delude anche la crescita degli utenti, saliti dell’11% a 1,47 miliardi di amici al giorni, meno delle attese del mercato che prevedeva un aumento del 13% a 1,48 miliardi. L’utile netto si e’ attestato a 5,1 miliardi di dollari”.

Un calo nel business che vale il 23,68% dell’industria più famosa al mondo. Si tratta di un crollo verticale che sta riportando Facebook alle origini e, così facendo, fa perdere anche tanta grana. Le aziende si stanno allontanando, ed il sistema della comunicazione online cerca altri canali per emergere. Una cosa è sicura: Facebook si è dato la proverbiale zappa sui piedi.

Share This:

Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori