Festival di Cannes 2019: tra le sorprese “Les Misérables”, tra Gomorra e la Paranza dei bambini

“Les Misérables”, la prima vera sorpresa del concorso di Cannes 2019.
Mi rivolgo al presidente Macron: vada a vedere il nostro film, perché è un avvertimento del pericolo di violenza assoluta in cui versa la Francia, il vaso è quasi colmo e l’impressione è che nessuno ci stia ascoltando!”, afferma la regista Ladj Lytuona. Ma il cineasta “deb” in lungo, l’unico del concorso, preferisce appellarsi al “locale” Victor Hugo il cui capolavoro è divenuto titolo del film oltre che sua ambientazione essendo girato nella periferia parigina di Montfermeil dove Hugo allocò il suo romanzo. Un crime-cop-urban movie che agli occhi e orecchie italiani rimanda alle atmosfere di Gomorra e de La paranza dei bambini, dimostrando – come lo stesso Roberto Saviano si trova sempre a ripetere – che la malavita generata nel ventre delle metropoli non differisce così tanto in base alle mappe geografiche.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori