Fonti fossili: saliti gli investimenti

Gli investimenti per le fonti fossili nel 2017 sono saliti per la prima volta dal 2014, a 790 miliardi di dollari, contro i 318 miliardi per le rinnovabili. La crescita è dovuta al gas naturale, mentre il carbone continua a calare. Lo rivela un dell’Agenzia Internazionale per l’Energia.
Il calo delle rinnovabili viene attribuito alla riduzione del sostegno del governo cinese per il fotovoltaico: Pechino rappresenta oltre il 40% degli investimenti nel solare. Calano anche gli investimenti per l’efficienza energetica. Il risultato di tutto questo, spiega il rapporto, è che l’anno scorso le fonti fossili sono salite al 59% del mix energetico mondiale, mentre dovrebbero scendere al 40% nel 2030, secondo l’Accordo di Parigi sul clima.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori