Frutta e verdura all’ingresso dei supermarket: scopriamo perchè

Qualcuno lo avrà sicuramente notato. Spesso nei supermercati frutta e verdura sono esposti appena varchiamo la soglia delle porte scorrevoli. Rigor di logica vorrebbe che fossero alla fine del percorso, onde evitare che vengano schiacciati nel carrello, ma al nostro cervello piace essere ingannato dalle strategie di marketing. Vediamo come.

Quando entriamo in un negozio e vediamo come prima cosa prodotti freschi e colorati come kiwi, mele, banane, insalata, pomodori e altri tipi di frutta e verdura, subito li associamo ad un’alimentazione sana. Andando avanti per il resto delle corsie vediamo man mano i vari momenti della giornata. Quindi dopo ci saranno quelli legati alla prima colazione, banco frigo, scaffali pieni di biscotti, merendine e marmellate. In questo modo si creano associazioni, quindi vogliamo il latte e vicino ci mettiamo i biscotti, il caffè, le merendine per lo spuntino, la pasta, i condimenti etc etc. Siamo schiavi delle associazioni, così senza accorgercene entriamo a comprare un chilo di mele e torniamo a casa con il cenone di capodanno.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori