Si è conclusa la cerimonia finale di abdicazione dell’Imperatore giapponese Akihito, al palazzo imperiale di Tokyo.
Nella mattina di martedì il sovrano si è recato nei santuari del palazzo imperiale in segno di rispetto alla divinità del sole, e per pregare per le anime degli antenati. Akihito ha letto un testo in giapponese antico per annunciare l’imminente abdicazione. La cerimonia ufficiale avrà una durata breve, di appena 10 minuti, e sarà tenuta nella prestigiosa Sala dei Pini del Palazzo imperiale di Tokyo, alle 17 ora locale, le 10 in Italia.
Il rito ‘Taiirei-Seiden-no-gi’, svolto per la prima volta in 202 anni di storia della casa regnante, vedrà tra i partecipanti le più alte cariche istituzionali, inclusi i membri dell’esecutivo e della famiglia reale. Due dei ‘Tre sacri tesori’, una spada e una gemma, verranno trasportati dai ciambellani di corte e posti su un banco assieme ai fregi imperiali utilizzati dal monarca nelle cerimonie ufficiali. Alla presenza del sovrano, il premier, Shinzo Abe, prenderà la parola per ringraziare l’imperatore abdicante a nome del popolo giapponese. Akihito pronuncerà quindi il suo ultimo discorso da reggente. Domani ci sarà l’ascensione al trono del principe della corona Naruhito.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori