“gli Etnei” di Alimentale, lancio con Gramaglia e Sirica

Cuochi e pizzaioli già all’opera per preparare ricette con la nuova linea di prodotti

Non potevano esordire in una location migliore “Gli Etnei” di Alimentale Forchetta&Cervello. Incastonati come evento nell’evento ad “Eruzioni del Gusto” nel Museo Ferroviario di Pietrarsa. A fare da padrini alle produzioni siciliane dell’azienda napoletana ci hanno pensato due padrini di eccezione lo chef stellato Paolo Gramaglia e il numero uno dei pasticcieri della regione Campania Sabatino Sirica.
I formaggi ai Tre Latti (Ovino, caprino e vaccino) farciti in cinque modi diversi (Noci, Olive, Peperoncino, Rucola e Pistacchio) sono stati letteralmente presi d’assalto dai visitatori che si aggiravano nel padiglione delle locomotive di Pietrarsa.

Nel corso di un dibattito è stata anche ribadita l’importanza e la valenza dell’uso di formaggi di eccellenza nelle diverse declinazioni di cucina. Nando Paresini produttore di pasta fresca farcita ha raccontato l’uso di formaggi nobili come il Provolone del Monaco Dop e il Pecorino Bagnolese Vero nella cucina di tutti i giorni. A portare il medesimo messaggio dal mondo della pizza ci ha pensato la pizzaiola Paola Cappuccio di Pizza Verace, erede di una tradizione familiare che si avvia a toccare il secolo di vita.

Importante il messaggio dello stellato Paolo Gramaglia che ha ribadito l’uso di ingredienti semplici in cucina da sposare con derivazioni più nobili in modo da rendere i piatti indimenticabili. Lo stellato di Pompei è reduce da una fortunata apertura proprio in Sicilia ed annuncia: “Ho intenzione di fare partire un tour culinario in tutte le città che sono dominate da vulcani. Etna e Vesuvio ma poi ci spingeremo fino in Giappone. Realizzando piatti da apprezza con la forchetta ma che devono appagare soprattutto il Cervello”.
In perfetta sintonia con il claim di Alimentale il cui ad Giuseppe Di Bernardo si è prodigato nella tre giorni di Pietrarsa per dare la giusta vetrina ai formaggi tutelati. “A dare una mano –spiega Di Bernardo- ci ha pensato anche lo chef Vito Bardaro di Villa Taurinus a Pozzuoli che ha realizzato due piatti con i prodotti di Alimentale utilizzando Cucine e Attrezzature fornite da Zanussi ag Cavaliere”.

Queste le ricette:

  • Spaghetto azienda Marulo; Colatura di Alici di Cetara Iasa; Pecorino Bagnolese Vero di Alimentale
  • Casereccia azienda Marulo; Il Cacio Dei Lattari di Alimentale; Tarallo nzogna’ pepe e mandorle di Pietro Baino. Pomodorino al naturale in acqua di mare di Sapori Blu.

L’importanza degli assortimenti all’interno dei supermercati è stato l’oggetto dell’intervento di Diego Baiano (titolare di una importante catena di market in Campania). Occorre proporre formaggi importanti capaci di raccontare il territorio nel rispetto della biodiversità raggiungendo direttamente il consumatore finale che se ne ricorderà al momento di fare la spesa.

La giornata si è conclusa con il taglio della torta con il logo di Alimentale realizzata dal cavaliere Sabatino Sirica. Lo stand è stato praticamente preso d’assalto ed il pasticciere di San Giorgio a Cremano ha dovuto porzionare con precisione chirurgica per non lasciare nessuno a bocca asciutta.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori