Gloria Gaynor canta gli anni ’70: la diva della disco dance in concerto

Luci soffuse, sui toni del rosso e dell’arancio. Dall’alto scende la sfera di specchi pronta a girare. Teste ricce e pantaloni a zampa d’elefante si muovono sulla pista. A ritmo di disco music. Sono gli anni ’70. Siamo nel 1978, per l’esattezza. Nelle discoteche suona per la prima volta “I will survive”. La storia di una donna lasciata dal suo uomo, che giura a se stessa una rinascita. Storia di tutti i giorni. Non la sua cantante però. Non la sua voce, la sua grinta. Gloria Gaynor entra di diritto nel mondo dei giganti. Tutti la conoscono. Le donne si ispirano a lei, i gay la eleggono a idolo. La regina della disco music torna oggi ad esibirsi. Il 31 maggio sarà ospite a Roma, al Centrale del Foro Italico, del Maestro Gerardo Di Lella e della sua Pop O’rchestra nello show “Dance Era”. Un concerto a lei dedicato, che ripercorre i suoi grandi successi e quelli della musica dance, dai Village People agli Chic. Passando per un generoso tributo agli Abba e alla scomparsa Donna Summer. Per rivivere ancora l’atmosfera e i suoni di quell’epoca; o per scoprire, per i più giovani, cosa significhi ballare su quelle note lontane. Un background tra passato e presente. Un nostalgico deja vu. “I will survive”. Già risuona per le vie della città. Sotto il nome di Gloria Gaynor.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori