Governo

Per il Governo italiano la resa dei conti è vicina. In attesa dell’incontro, a cui parteciperanno i vertici di Italia Viva ed il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, Renzi scrive al primo ministro.

Governo: maggioranza a confronto, Renzi scrive a Conte
Governo

Matteo Renzi scrive a Conte. Una “lettera” via social indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri per dire sostanzialmente quello che Italia Viva ripete da sempre: si al Mes e no a Task Force per il Recovery Fund.

Il tutto in attesa della verifica di domani a Palazzo Chigi. Matteo Renzi, Elena Bonetti e Teresa Bellanova, dovrebbe esserci anche Maria Elena Boschi, incontreranno, salvo rinvii, il Primo Ministro. Un momento importante per verificare la maggioranza di cui, Salvini e Meloni permettendo, Matteo Renzi sembra essere il principale detrattore.

L’Ansa, del lunghissimo post, ha colto un punto: “Noi, Presidente, vogliamo dare una mano sui contenuti. Perché in discussione sono le idee, non gli incarichi di governo. Teresa, Elena, Ivan – che hanno lavorato bene su agricoltura, famiglie e politiche di genere, export – sono pronti a dimettersi domani, se serve. Noi infatti non concepiamo la politica come occupazione di posti. Non tiriamo a campare, vogliamo cambiare. Non ci basta uno strapuntino, vogliamo la politica”.

Il Paese al bivio: elezioni subito o tenuta stabile

Per questo Governo le elezioni sembrano un vero e proprio spauracchio. Nonostante finora le forze di maggioranza si siano divise non poche volte, è anche vero che alle prove importanti il Governo ha sempre retto l’urto. La Pandemia ha fatto la sua parte, ma adesso l’esperienza americana ha reso forte le opposizioni. “Votare in Pandemia è possibile”, e mentre i giornali parlano di un dialogo tra Salvini e Renzi (smentito da entrambi), Conte si interroga sul futuro.

Non avrebbe senso, è questo il pensiero del Premier, guidare una maggioranza che non è coesa. Dover lottare ogni giorno per metterli d’accordo al loro interno e vivere ogni votazione col fiato sospeso sarebbe impensabile.

Leggi anche: Vaccino, il 29 dicembre arriverà l’ok dell’Ema: ecco quando si inizierà

Share This:

Di Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori