Gta Monza, baby gang agiva come nel videogame: sei arresti

Tra le accuse anche spaccio di droga e tentato omicidio, i ragazzi si sarebbero ispirati al popolare gioco online.

La polizia ha arrestato a Monza sei giovani, appena maggiorenni, accusati di rapina e omicidio. I sei, secondo gli investigatori, per le loro scorribande si ispiravano al gioco “Grand Theft Auto”. In “Gta”, infatti, i protagonisti possono arrivare a gestire una gang criminale e contendersi la città con missioni violente contro le bande rivali.

 Secondo gli investigatori che hanno fatto irruzione nelle abitazioni dei ragazzi, la baby gang ha messo a segno una serie di colpi, derubando e terrorizzando i coetanei, ma anche clochard. Almeno una decina le rapine accertate, tra le accuse anche spaccio di droga e «tentato omicidio». L’obiettivo della banda, per gli inquirenti, era quello di imporre la propria «supremazia» nel centro di Monza: «Questa è la nostra zona», ripetevano.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori