Migranti: prevista chiusura temporanea dell’hotspot di Lampedusa

Sarà temporaneamente svuotato e chiuso l’hotspot di Lampedusa a causa di urgenti lavori di ristrutturazione. Intanto l’emergenza migranti continua.

“Progressivo e veloce svuotamento” e “chiusura temporanea” dell’hotspot di Lampedusa per consentire i lavori di ristrutturazione. E’ quanto deciso nel corso di un incontro oggi al Viminale tra il Capo Dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione, il Direttore Centrale dell’immigrazione e della Polizia delle frontiere del Dipartimento di Pubblica Sicurezza ed il Sindaco di Lampedusa.
Nel corso del colloquio è stata analizzata la situazione del Centro di Lampedusa, anche alla luce del recente incendio doloso che ha reso inagibile una ulteriore sezione alloggiativa, già compromessa da analoghi precedenti episodi. A conclusione dell’incontro, si è convenuto di procedere al progressivo e veloce svuotamento della struttura con chiusura temporanea della stessa, per consentire l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione, a partire da quelli già programmati, riguardanti la recinzione, i locali mensa e la videosorveglianza.

Intanto altre 93 persone sono sbarcate ieri a Pozzallo dalla nave della ongspagnola Proactiva Oper Arms. Tra di loro c’era 22enne eritreo, morto di fame poco dopo il suo arrivo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori