Il bruxismo e la gastrite due facce della stessa medaglia

Il bruxismo e la gastrite sono due facce della stessa medaglia, qual è la loro correlazione?

Il bruxismo è una parafunzione attiva soprattutto di notte in quelle persone che digrignano i denti. La gastrite ha diversi sintomi come bruciore di stomaco, gonfiore a cui può aggiungersi il reflusso gastro-esofageo.

Spesso nella pratica queste due problematiche si ritrovano insieme, perché? Molto probabimente perché entrambe sono legate ad un eccesso di stress. I denti sono un ottimo modo per il nostro corpo di scaricare tensione. I denti sin dall’alba dei tempi sono simbolo di aggressività, se pensiamo che nel mondo animale le zanne sono delle vere e proprie armi da caccia.

Nel mondo di oggi (è un bene o un male?) non sempre questa tensione può essere espressa nell’ambiente lavorativo, famigliare, cittadino ecc… ed è così che il nostro cervello sceglie piuttosto di scaricare sui denti e di notte quando le difese delle coscienza abbassano la guardia.

Del perché stomaco soffre lo stress ti ho già parlato in un precedente articolo. Diciamo che molto dipende dalle risposte del sistema nervoso. Ed è proprio il sistema nervoso a collegare anche neurologicamente il bruxismo alla gastrite. Il nervo trigemino che gestisce i muscoli masticatori e il nervo vago, che gestisce lo stomaco e i succhi gastrici, sono collegati fra di loro.

Questo significa che se soffri di bruciori di stomaco avrai più facilità a sviluppare tensione nei muscoli della masticazione e viceversa. Un ottimo modo per migliorare questi sintomi è ovviamente cercare di liberarsi di queste tensioni attraverso la tecnica più in linea alla propria personalità.

La meditazione, lo sport, il teatro e l’arte in genere sono un ottimo modo per convogliare queste energie nella direzione giusta.

Dott.Carlo Conte

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori