Il console del Congo a Sant’Antimo: “Sul tavolo progetti di riqualificazione e solidarietà”

“Ho incontrato il Sindaco di Sant’Antimo, Massimo Buonanno, il Presidente del Consiglio Comunale, avvocato Carlea, e tre Assessori della giunta comunale, con l’obiettivo di porre le basi di alcuni progetti molto interessanti” spiega il Console del Congo, l’avvocato Angelo Melone, che continua: “Anzitutto ho proposto un gemellaggio tra il loro Comune e quello del Premio Nobel per la Pace Denis Mukwege, che presto sarà qui in Italia. Il medico congolese ha anche dato la disponibilità ad inaugurare dei murales artistici che mi sono offerto di finanziare nella periferia santantimese, con l’obiettivo di favorire una politica di riqualificazione: oltre a raffigurare Mukwege, queste opere evocherebbero i temi dell’inclusione, dell’interculturalità e della pace tra i popoli. Inoltre, il Consolato che guido ha proposto l’adozione della Piazza antistante la scuola Giovanni XXIII, cosi da rigenerare un’area che merita sicuramente un lustro maggiore. Infine, abbiamo chiesto di supportare l’iniziativa “uno zaino per amico” (facendoci carico delle spese), un progetto di cooperazione scolastica che già in passato ha riscosso molto successo favorendo l’instaurazione di legami d’amicizia tra i nostri ragazzi e gli studenti congolesi. In pratica, quest’ultimi dovrebbero ricevere dai coetanei di Sant’Antimo degli zaini contenenti del materiale scolastico, un messaggio ed numero di cellulare. L’Amministrazione ha accolto con grande entusiasmo queste proposte, che dovranno passare al vaglio anche di altri decisori politici. L’auspico è che si possa passare quanto prima dalle parole ai fatti, nell’interesse della comunità che diede i natali a Nicola Romeo”.

Soddisfatto anche l’avvocato Massimo Buonanno, Sindaco di Sant’Antimo: “L’incontro con il console del Congo avvenuto nei giorni scorsi e l’iniziativa di gemellaggio con la città del premio Nobel va nel solco della valorizzazione del nostro territorio. Questa iniziativa ci rende particolarmente felici in quanto ci offre la possibilità, in sinergia con il nostro Concittadino Avv. Angelo Melone, di realizzare iniziative sociali di grande valore per il nostro territorio come l’adozione della villetta Cavour, che sarà dotata di giostrine per i bambini speciali, o il recupero delle periferie (area ex 219) con la realizzazione di murales artistici e la donazione di zaini e attrezzatura scolastica per i bambini del Congo per il tramite delle nostre scuole. Sant’Antimo centrale negli scambi culturali e sociali con questa iniziativa che è la prima di una lunga serie”.

Compatta anche l’opposizione, guidata dall’avvocato Giuseppe Italia: “Ero a conoscenza di questa proposta poiché il console Melone me ne ha parlato a metà luglio. Avere un console di origini santantimesi e poter beneficiare di rapporti e politiche internazionali è cosa estremamente positiva per la nostra comunità. Spero che l’amministrazione comprenda la portata innovativa dei progetti e dia tutto il supporto necessario alla loro realizzazione”

Share This:

Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori