Champions League: ieri PSG-Barca 4-0, oggi match spettacolo tra Real Madrid e Napoli

E’ la competizione europea di calcio più bella in assoluto.

Non è l’Europa League, ma stiamo parlando della Champions League, dove i giocatori più forti del mondo si sfidano per un solo obiettivo: alzare a Cardiff a maggio la coppa dalle grandi orecchie.

Ieri sera, in un match spettacolare al Parco dei Principi, il PSG di Cavani ha strapazzato il Barcellona di Messi. 

Un 4-0 che mette al tappeto i catalani e porta in Paradiso i parigini. Nel giorno del suo trentesimo compleanno, il matador Cavani, si regala un gol di altissimo livello che, associato alla doppietta di Di Maria ed al gol di Draxler, portano di diritto la squadra transalpina ad essere una tra le favorite per la vittoria finale. Caos in casa Barcellona, la squadra ha preso le distanze da Luis Enrique, non si esclude un allontanamento del tecnico nelle prossime ore.

Nell’altro match della serata, il Benfica batte in casa per 1-0 il Borussia Dortmund.

Ma veniamo alle partite di stasera: Bayern Monaco-Arsenal, altro match che promette scintille e spettacolo. Due tecnici di spessore come Ancelotti ed Arsene Wenger, pronti a darsi battaglia per cercare di arrivare ai quarti di finale. Lewandowski contro Sanchez, chi la spunterà ? Appuntamento alle ore 20,45 all’Allianz Arena a Monaco di Baviera.

Occhi puntati sul Santiago Bernabeu: in uno stadio colorato di azzurro (10 mila tifosi azzurri sugli spalti n.d.r.), il Real Madrid tenterà di battere il Napoli di Sarri. 

Cristiano Ronaldo, pallone d’oro, ed in questo momento il giocatore più forte al mondo, tenterà già stasera di far fuori il Napoli perchè i blancos sanno che una eventuale vittoria con un solo gol di scarto in casa, non li metterebbe al sicuro dalla qualificazione. Il San Paolo, si sa, è una bolgia ed il 7 marzo non è lontano, il Real Madrid vuole chiudere il discorso qualificazione già davanti ai propri tifosi.

Il Napoli ha un appuntamento con la storia: esattamente dopo 30 anni dalla sua prima partecipazione alla Coppa dei Campioni, torna ad affrontare il Real Madrid. Nel 1987,  Maradona e Careca non ce la fecero ad eliminare il Real di Hugo Sanchez e Butragueno, oggi Hamsik ed Insigne tentano nella grande impresa. Ricordiamoci che queste due partite si giocano in 180 minuti, la squadra di Sarri non deve aver fretta, altrimenti rischia di subire una sonora sconfitta. Gli azzurri hanno dalla loro il bel gioco e la qualità di ogni singolo giocatore, anche se è il collettivo la vera forza degli uomini capitanati dallo slovacco che vuole scrivere la storia anche al Santiago Bernabeu.

Come scritto, saranno in diecimila sugli spalti a cercare di spingere il Napoli verso una vittoria che risulterebbe eroica e storica. Da ieri, la capitale spagnola è invasa da colori azzurri. Puorta del Sol, il luogo dove si incontrano i tifosi a Madrid, è un fiume di supporters azzurri. Questo è il calcio che ci piace, in fondo lo sport dovrebbe essere sempre e solo un’occasione di festa.

E stasera, i tifosi azzurri faranno festa sugli spalti del Santiago Bernabeu ?

Appuntamento alle ore 20,45 su Premium Calcio.

Una città aspetta l’impresa, il Napoli può scrivere la storia…

@Riproduzione riservata

 

 

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori