Prima giornata mondiale dei care leavers

Sono circa 3mila i ragazzi che ogni anno diventano maggiorenni dopo essere cresciuti “fuori famiglia”, in comunità, casa-famiglia o in affido. Molti di loro non rientrano in famiglia e devono costruirsi un futuro in fretta spesso senza una casa, un lavoro o un sostegno sociale adeguato. Una giornata per accendere i riflettori
Si chiama Care Leavers Day e si celebra giovedì 18 maggio, per la prima volta in Italia. È la prima Giornata nazionale dei care leavers, i circa 3mila ragazzi che ogni anno diventano maggiorenni dopo essere cresciuti “fuori famiglia”, in comunità, casa-famiglia o in affido. Molti di loro non rientrano in famiglia e devono costruirsi un futuro in fretta spesso senza una casa, un lavoro o un sostegno sociale adeguato. Per accendere i riflettori sulla loro situazione in diverse città d’Italia in cui ha sede l’associazione Agevolando (Torino, Trento, Milano, Parma, Modena, Ferrara, Bologna, Ravenna, Rimini, Cagliari, Napoli) verranno realizzati eventi, tornei, cineforum, banchetti di autofinanziamento e tante altre iniziative.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori